Posare un pavimento in legno è un'operazione che richiede grande

attenzione ed esperienza.

Il raggiungimento di una posa ottimale del parquet dipende da una serie

di accorgimenti fondamentali, ai quali gli operatori e tecnici del settore si

attengono rigorosamente.

Prima di effettuare la posa assicurarsi che il massetto sia assolutamente

liscio e non presenti fessurazioni, se battuto con il martello deve risultare

pieno e compatto e non dovrà sgretolarsi se strisciato con un chiodo.

Essere sicuri che l’ambiente dove andrà a posarsi il pavimento sia in

perfette condizioni è fondamentale per la futura stabilità del parquet. Se

si posa su di un pavimento riscaldato avere l’accortezza di mantenere

l’impianto spento nelle 48 ore prima e dopo la posa.

Per quanto riguarda un pavimento in legno i tipi principali di posa sono

tre: posa incollata, posa flottante, posa inchiodata.

LA POSA INCOLLATA

Per la posa incollata viene steso sul massetto uno strato di colla e tirata

con movimenti a semicerchio. Alla fine di questa operazione si otterranno

delle righe di colla che devono coprire la superficie uniformemente: un

eccesso o un difetto nella quantità della colla crea degli squilibri nel

prodotto finito. Si posano i listoni per file lasciando un giunto per

l’assestamento a ridosso delle pareti. Questa tecnica è adatta anche per

gli ambienti con riscaldamento a pavimento.

LA POSA FLOTTANTE

Questo tipo di posa, identica a quella utilizzata per i pavimenti in

laminato, è la più utilizzata. Si basa su un sistema di incastro tra le

tavole che vengono agganciate tra di loro fino a comporsi come un piano

solido. È spesso necessario disporre uno strato di sottopavimento per

migliorare la posa questo strato ha spesso una funzione fonoassorbente.

Le tavole assicurate le une alle altre ed incollate con colla vinilica

restano solide. La posa flottante è dettta anche posa galleggiante.

LA POSA INCHIODATA

Si posizionano le tavole sulla superficie da rivestire e, quando sono

sistemate, si provvede a inchiodare le tavole al massetto. È un operazione

che richiede perizia per non danneggiare il legno e per procedere in modo

sistematico e senza imperfezioni. Lasciare sempre lo spazio di

assestamento di qualche centimetro dalla parete.

MANUTENZIONE

Mautenzione ordinaria

Per valorizzare la propria pavimentazione in legno e mantenerla in buono

stato è consigliato compiere delle periodiche operazioni di pulizia e di

manutenzione. Per la manutenzione ordinaria si tratta per lo più di

piccoli accorgimenti di tutti i giorni o settimanali. La pulizia e la

manutenzione dipendono molto dall’utilizzo del pavimento e dal grado di

usura al quale è sottoposto, sarà inferiore in ambienti come camere da

letto e studi, molto elevato per negozi e uffici.

Rimuovere periodicamente la polvere dalla superficie e pulire il

pavimento con un panno umido e del detersivo neutro. Per il trattamento

del vostro pavimento vi consigliamo, in particolar modo, il sapone

Dergos, un prodotto apposito della Carver.

Manutenzione straordinaria

Periodicamente, in funzione del proprio pavimento, è opportuno

intervenire in modo deciso una volta ogni tre, cinque o anche dieci anni

(ogni parquet ha una sua storia) al fine di ripristinare le caratteristiche

del proprio pavimento e farlo ritornare come nuovo, sostituendo

eventuali elementi danneggiati.

Per i pavimenti verniciati, quando si notano i primi segni dell’usura sullo

strato superiore, è opportuno procedere levigando e carteggiando per

rimuovere la vecchia vernice e procedere con una nuova verniciatura.

Per i pavimenti trattati a cera lucidare con buona frequenza e passare un

sottile strato di cera, assicurarsi di allontanare le tracce di gomma o

macchie con l’apposito solvente.

È opportuno pianificare una passata di cera e una lucidatura consistente

per tutta la pavimentazione ogni anno.

I pavimenti trattati ad olio vanno opportunamente oliati con gli

appostiti prodotti e passati con una lucidatrice. Se si dovesse riscontrare

che una porzione del pavimento si sta usurando in modo maggiore

passatela con un panno oliato e lucidatela con più frequenza

Posare un pavimento in legno è un'operazione che richiede grande

attenzione ed esperienza.

Il raggiungimento di una posa ottimale del parquet dipende da una

serie di accorgimenti fondamentali, ai quali gli operatori e tecnici

del settore si attengono rigorosamente.

Prima di effettuare la posa assicurarsi che il massetto sia

assolutamente liscio e non presenti fessurazioni, se battuto con il

martello deve risultare pieno e compatto e non dovrà sgretolarsi se

strisciato con un chiodo. Essere sicuri che l’ambiente dove andrà a

posarsi il pavimento sia in perfette condizioni è fondamentale per

la futura stabilità del parquet. Se si posa su di un pavimento

riscaldato avere l’accortezza di mantenere l’impianto spento nelle

48 ore prima e dopo la posa.

Per quanto riguarda un pavimento in legno i tipi principali di posa

sono tre: posa incollata, posa flottante, posa inchiodata.

LA POSA INCOLLATA

Per la posa incollata viene steso sul massetto uno strato di colla e

tirata con movimenti a semicerchio. Alla fine di questa operazione

si otterranno delle righe di colla che devono coprire la superficie

uniformemente: un eccesso o un difetto nella quantità della colla

crea degli squilibri nel prodotto finito. Si posano i listoni per file

lasciando un giunto per l’assestamento a ridosso delle pareti.

Questa tecnica è adatta anche per gli ambienti con riscaldamento a

pavimento.

LA POSA FLOTTANTE

Questo tipo di posa, identica a quella utilizzata per i pavimenti in

laminato, è la più utilizzata. Si basa su un sistema di incastro tra le

tavole che vengono agganciate tra di loro fino a comporsi come un

piano solido. È spesso necessario disporre uno strato di

sottopavimento per migliorare la posa questo strato ha spesso una

funzione fonoassorbente. Le tavole assicurate le une alle altre ed

incollate con colla vinilica restano solide. La posa flottante è dettta

anche posa galleggiante.

LA POSA INCHIODATA

Si posizionano le tavole sulla superficie da rivestire e, quando sono

sistemate, si provvede a inchiodare le tavole al massetto. È un

operazione che richiede perizia per non danneggiare il legno e per

procedere in modo sistematico e senza imperfezioni. Lasciare

sempre lo spazio di assestamento di qualche centimetro dalla

parete.

MANUTENZIONE

Mautenzione ordinaria

Per valorizzare la propria pavimentazione in legno e mantenerla in

buono stato è consigliato compiere delle periodiche operazioni di

pulizia e di manutenzione. Per la manutenzione ordinaria si tratta

per lo più di piccoli accorgimenti di tutti i giorni o settimanali. La

pulizia e la manutenzione dipendono molto dall’utilizzo del

pavimento e dal grado di usura al quale è sottoposto, sarà inferiore

in ambienti come camere da letto e studi, molto elevato per negozi e

uffici.

Rimuovere periodicamente la polvere dalla superficie e pulire il

pavimento con un panno umido e del detersivo neutro. Per il

trattamento del vostro pavimento vi consigliamo, in particolar

modo, il sapone Dergos, un prodotto apposito della Carver.

Manutenzione straordinaria

Periodicamente, in funzione del proprio pavimento, è opportuno

intervenire in modo deciso una volta ogni tre, cinque o anche dieci

anni (ogni parquet ha una sua storia) al fine di ripristinare le

caratteristiche del proprio pavimento e farlo ritornare come nuovo,

sostituendo eventuali elementi danneggiati.

Per i pavimenti verniciati, quando si notano i primi segni dell’usura

sullo strato superiore, è opportuno procedere levigando e

carteggiando per rimuovere la vecchia vernice e procedere con una

nuova verniciatura.

Per i pavimenti trattati a cera lucidare con buona frequenza e

passare un sottile strato di cera, assicurarsi di allontanare le tracce

di gomma o macchie con l’apposito solvente.

È opportuno pianificare una passata di cera e una lucidatura

consistente per tutta la pavimentazione ogni anno.

I pavimenti trattati ad olio vanno opportunamente oliati con gli

appostiti prodotti e passati con una lucidatrice. Se si dovesse

riscontrare che una porzione del pavimento si sta usurando in modo

maggiore passatela con un panno oliato e lucidatela con più

frequenza

IdeaParquet.it

Tel: 3385214959

email: ideaparquet.it@gmail.com

IdeaParquet